Alleanza Cooperative Pesca: riportare a casa i pescatori sequestrati in Libia

Appello dell’Alleanza delle cooperative italiane pesca al ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale affinché vengano riportati a casa i diciotto membri d’equipaggio, delle due imbarcazioni mazaresi, catturati dai soldati di Haftar il 2 settembre scorso e detenuti in Libia da oltre un mese. “La situazione è diventata insostenibile, occorre uno sforzo diplomatico importante per liberare i pescatori italiani. Lo chiedono le famiglie che da giorni presidiano Montecitorio, lo chiede una intera categoria”, afferma l’Alleanza. “Ci sarà il momento per rivedere accordi internazionali tra Italia e Libia legati ai diritti di pesca, sono questioni importanti, ma che passano in questo momento in secondo piano. La priorità assoluta va alla liberazione dei pescatori ingiustamente detenuti in Libia”, conclude l’Alleanza.