Area Studi Legacoop: Le cooperative nel turismo, nello sport e nella cultura

Le misure restrittive volte a contenere la crisi sanitaria hanno di fatto paralizzato una buona parte del tessuto produttivo italiano. Tra i settori più colpiti ci sono certamente i comparti del turismo, dell’arte e della cultura e dello sport. Si apre così l’ultima elaborazione  dell’AreaStudi Legacoop dal titolo:  «Le cooperative di Legacoop nel turismo, nello sport e nella cultura». I mesi di inattività e il necessario periodo di graduale riapertura e ritorno alla normalità rappresenteranno, per la specificità dei servizi offerti nei settori oggetto di analisi, una perdita di fatturato realisticamente non più recuperabile nel corso dell’anno. Al fine di monitorare e valutare l’entità degli impatti che questa singolare situazione di difficoltà potrà apportare nella cooperazione aderente, attraverso questo lavoro si è cercato, come primo passo, di ricostruire, con l’utilizzo dei codici Ateco, le dimensioni complessive delle imprese cooperative che operano nei settori in esame.

Nel sottostante link l’ultima l’elaborazione completa dell’AreaStudi Legacoop

Nota 10 – «Le cooperative di Legacoop nel turismo, nello sport e nella cultura».