Aster Coop, la produzione sfiora i 43milioni

L’assemblea dei soci di Aster Coop – la cooperativa che opera da oltre 40 anni nella logistica di magazzino con sede legale a Udine – ha approvato il bilancio 2018 che dà evidenza della continua crescita della cooperativa. Il documento contabile si chiude con un valore della produzione che si attesta a quasi 43 milioni di euro, pagate le tasse, e un utile di 128.424 euro; anticipato, inoltre, l’aumento del rinnovo del Ccnl di settore (mediamente 108 euro di aumento in busta paga per i soci lavoratori), con un incremento del costo del personale di oltre 1,4 milioni di euro.

L’assemblea si è tenuta all’interno del magazzino della cooperativa nella sede operativa di Monselice con un’ampia partecipazione di soci, oltre 400, di diverse realtà territoriali.

La cooperativa, che adotta per la governance il sistema dualistico, ha eletto all’unanimità in assemblea Carlo Dileo presidente del consiglio di Sorveglianza che ha espresso soddisfazione per la nomina: “Dopo tanti anni trascorsi come amministratore e alla direzione risorse umane, sono onorato e orgoglioso di questa nomina attraverso la quale metterò a disposizione della cooperativa la mia esperienza anche per formare i molti giovani presenti nella cooperativa”.

L’assemblea ha eletto anche il vicepresidente Miguel Croce e i consiglieri Dania Bortolotti, Marco Martini, Mauro Battiston, Michele Cinquemani, Gianni Rizzo, Moreno Noselli, Georgeta Tanase, Cesare Nigri, Carlo Castiglione, Lino Tarziarol, Sabrina Manzana, Ilenia Motta, Rocco Pastore, Luca Pulliero, Nicola Vettorel, Tatiana Joana Danciu, Federica Visentin, Drini Muka, Mihiret Demissie Wondimu, Alexandro Dobreanu, Giacomo Antonio Colombo e Andrea Montich e Renato Cinelli commercialisti esterni.

Il consiglio di Sorveglianza, la cui composizione è rappresentativa di tutte le realtà settoriali e territoriali di Aster Coop, si è riunito subito dopo la chiusura dell’assemblea ed ha eletto il consiglio di Gestione, composto da Claudio Macorig, Paolo Toffoletti, Annalisa Soldà e Patrizia Cavallo. Al suo interno il consiglio di Gestione ha eletto presidente Claudio Macorig e il vice presidente Paolo Toffoletti. Revisore legale dei conti è stata nominata Nogherotto Giulia.

Il nuovo presidente Claudio Macorig ha dichiarato: “Assumo l’incarico con senso di responsabilità. La rinnovata governance di Aster Coop, la struttura organizzativa e tutti i soci, su cui conto molto , sono preparati e adeguati ad affrontare il futuro con motivazione e determinazione. Lavoreremo in continuità col passato ma al tempo sapremo essere innovativi ed esploratori, alla ricerca di ulteriore sviluppo ed affermazione nel rispetto e nella condivisione dei nostri valori aziendali”.

Dopo 16 anni alla guida, Livio Nanino passa il testimone: “l’attenzione al capitale umano, la promozione della responsabilità condivisa, sono aspetti maniacalmente perseguiti in tutta l’azione di governo della nostra impresa. Questo investimento, consente oggi un cambiamento radicale nelle posizioni apicali, che porterà nuovi stimoli, motivazioni ed entusiasmo in un contesto di sostanziale continuità di relazioni sia interne che esterne all’impresa”.

I dati del documento contabile evidenziano una crescita costante della cooperativa: se il bilancio 2018, infatti, si è chiuso con un fatturato di quasi 43 milioni di euro, il valore crescerà nel 2019 a oltre 50 milioni. In netto incremento anche il numero di soci, passato nell’ultimo triennio da 791 a 860 unità.

Aster Coop nasce nel 1976 e assume l’attuale denominazione nel 1988 dalla fusione di due cooperative ed è attiva in Italia nel servizio di gestione dei magazzini con i maggiori gruppi industriali del settore elettrodomestico, metalmeccanico-siderurgico, della chimica, della carta, del legno e dell’alimentare.

La cooperativa è specializzata nella gestione logistica integrata ed opera per conto di aziende manifatturiere e nel settore agro-alimentare nei servizi di handling e gestione dei centri logistici presso il cliente o in strutture di proprietà/locazione dedicate. Il volume d’affari è di oltre 42 milioni di Euro. Al centro della sua specializzazione vi sono le attività di logistica di magazzino gestite ed organizzate per conto di importanti aziende di produzione e commerciali del settore automotive, cartario, elettrodomestico, grande distribuzione organizzata, farmaceutico e produzione di semilavorati.

Si occupa della gestione ordini in conto terzi presso i magazzini prodotti finiti o semilavorati di grandi aziende e per conto delle piccole e medie imprese offre servizi di outsourcing logistico, con l’ausilio di proprie piattaforme per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti, liberando con ciò le stesse dall’incombenza di dedicare immobilizzi, risorse e organizzazione alla logistica.

L’assemblea dei soci di Aster Coop –  la cooperativa che opera da oltre 40 anni nella logistica di magazzino con sede legale a Udine – ha approvato il bilancio 2018 che dà evidenza della continua crescita della cooperativa. Il documento contabile si chiude con un valore della produzione che si attesta a quasi 43 milioni di euro, pagate le tasse, e un utile di 128.424 euro; anticipato, inoltre, l’aumento del rinnovo del Ccnl di settore (mediamente 108 euro di aumento in busta paga per i soci lavoratori), con un incremento del costo del personale di oltre 1,4 milioni di euro.
L’assemblea si è tenuta all’interno del magazzino della cooperativa nella sede operativa di Monselice con un’ampia partecipazione di soci, oltre 400, di diverse realtà territoriali.La cooperativa, che adotta per la governance il sistema dualistico, ha eletto all’unanimità in assemblea Carlo Dileo presidente del consiglio di Sorveglianza che ha espresso soddisfazione per la nomina: “dopo tanti anni trascorsi come amministratore e alla direzione risorse umane, sono onorato ed orgoglioso di questa nomina attraverso la quale metterò a disposizione della cooperativa la mia esperienza anche per formare i molti giovani presenti nella cooperativa”.  L’assemblea ha eletto anche il vicepresidente Miguel Croce ed i consiglieri Dania Bortolotti, Marco Martini, Mauro Battiston, Michele Cinquemani, Gianni Rizzo, Moreno Noselli, Georgeta Tanase, Cesare Nigri, Carlo Castiglione, Lino Tarziarol, Sabrina Manzana, Ilenia Motta, Rocco Pastore, Luca Pulliero, Nicola Vettorel, Tatiana Joana Danciu, Federica Visentin, Drini Muka, Mihiret Demissie Wondimu, Alexandro Dobreanu, Giacomo Antonio Colombo e Andrea Montich e Renato Cinelli commercialisti esterni.Il consiglio di Sorveglianza, la cui composizione è rappresentativa di tutte le realtà settoriali e territoriali di Aster Coop, si è riunito subito dopo la chiusura dell’assemblea ed ha eletto il consiglio di Gestione, composto da Claudio Macorig, Paolo Toffoletti, Annalisa Soldà e Patrizia Cavallo. Al suo interno il consiglio di Gestione ha eletto presidente Claudio Macorig e il vice presidente Paolo Toffoletti. Revisore legale dei conti è stata nominata Nogherotto Giulia.Il nuovo presidente Claudio Macorig ha dichiarato: “assumo l’incarico con senso di responsabilità. La rinnovata governance di Aster Coop, la struttura organizzativa e tutti i soci, su cui conto molto , sono preparati e adeguati ad affrontare il futuro con motivazione e determinazione. Lavoreremo in continuità col passato ma al tempo sapremo essere innovativi ed esploratori, alla ricerca di ulteriore sviluppo ed affermazione nel rispetto e nella condivisione dei nostri valori aziendali”.Dopo 16 anni alla guida, Livio Nanino passa il testimone: “l’attenzione al capitale umano, la promozione della responsabilità condivisa, sono aspetti maniacalmente perseguiti in tutta l’azione di governo della nostra impresa. Questo investimento, consente oggi un cambiamento radicale nelle posizioni apicali, che porterà nuovi stimoli, motivazioni ed entusiasmo in un contesto di sostanziale continuità di relazioni sia interne che esterne all’impresa”
I dati del documento contabile evidenziano una crescita costante della cooperativa: se il bilancio 2018, infatti, si è chiuso con un fatturato di quasi 43 milioni di euro, il valore crescerà nel 2019 a oltre 50 milioni. In netto incremento anche il numero di soci, passato nell’ultimo triennio da 791 a 860 unità.
Aster Coop nasce nel 1976 e assume l’attuale denominazione nel 1988 dalla fusione di due cooperative ed è attiva in Italia nel servizio di gestione dei magazzini con i maggiori gruppi industriali del settore elettrodomestico, metalmeccanico-siderurgico, della chimica, della carta, del legno e dell’alimentare.La cooperativa è specializzata nella gestione logistica integrata ed opera per conto di aziende manifatturiere e nel settore agro-alimentare nei servizi di handling e gestione dei centri logistici presso il cliente o in strutture di proprietà/locazione dedicate. Il volume d’affari è di oltre 42 milioni di Euro. Al centro della sua specializzazione vi sono le attività di logistica di magazzino gestite ed organizzate per conto di importanti aziende di produzione e commerciali del settore automotive, cartario, elettrodomestico, grande distribuzione organizzata, farmaceutico e produzione di semilavorati.Si occupa della gestione ordini in conto terzi presso i magazzini prodotti finiti o semilavorati di grandi aziende e per conto delle piccole e medie imprese offre servizi di outsourcing logistico, con l’ausilio di proprie piattaforme per lo stoccaggio e la consegna dei prodotti, liberando con ciò le stesse dall’incombenza di dedicare immobilizzi, risorse e organizzazione alla logistica.