Commissione europea, via libera alle nuove linee guida per la libera circolazione, il trasporto, i servizi turistici e ricettivi nei confini dell’Unione

Pubblicate sul sito del ministero del Lavoro le nuove linee guida della Commissione europea, approvate il 13 maggio scorso, sulla mobilità, i trasporti e i servizi turistici e ricettivi all’interno dell’Unione. Con le nuove disposizioni, che indicano agli Stati membri le modalità e le misure coordinate per superare gradualmente quelle limitazioni indotte dallo stato di pandemia, si è cercato in sede europea di dare vita a un approccio graduale e coordinato in vista del ripristino della libertà di movimento e la revoca dei controlli alle frontiere interne, in modo da superare con misure univoche gli ostacoli che i cittadini e i lavoratori possono incontrare nella libera circolazione, per garantire il progressivo ripristino delle attività e dei servizi nei settori del trasporto e del turismo, e per i protocolli sanitari nelle strutture ricettive.

Le linee sono organizzate in tre pacchetti:

  • Linee Guida verso un approccio graduale e coordinato per ripristinare la libera circolazione e la revoca progressiva dei controlli alle frontiere interne;
  • Linee Guida per il progressivo ripristino dei servizi di trasporto e della connettività;
  • Linee Guida per la progressiva ripresa dei servizi turistici e per i protocolli sanitari nelle strutture ricettive.

Di seguito i documenti della Commissione europea, consultabili in lingua inglese:

EU Commission Communication – Restoring freedom of movement and lifting internal border control

COVID-19: EU Guidance for the progressive resumption of tourism services and for health protocols in hospitality establishments

COVID-19: Guidelines on the progressive restoration of transport services and connectivity

EU Commission Communication – Tourism and transport in 2020 and beyond