Congresso

RACCOMANDAZIONE ALL’ASSEMBLEA CONGRESSUALE

Il documento “Contributo alla discussione congressuale”, firmato ad oggi da n. 150 imprese cooperative di diversi settori e regioni, non si pone in antitesi al documento congressuale approvato dalla Direzione Nazionale di Legacoop, ma vuole tradurne le analisi in scelte concrete.

Riteniamo necessario che il Congresso impegni i nuovi eletti a:
attribuire precisi obiettivi di funzionamento e di risultati alle funzioni elettive ed alla struttura associativa centrale, superando le duplicazioni e le genericità degli incarichi che sono apparsi un evidente limite di funzionamento negli anni del mandato che va a concludersi;
assegnare deleghe, responsabilità chiare e coerenti anche a responsabili delle funzioni associative nazionali, chiamandoli a contribuire all’ulteriore potenziamento e qualificazione dell’attività confederale nazionale.
Nel concordare con al nomina di Vicepresidenti già proposti dalla Presidenza di Legacoop previsti per potenziare la capacità di rappresentanza e di presidio della Lega Nazionale,

si chiede che nelle delibere del Congresso Nazionale

vengano attribuite ai Vicepresidenti deleghe operative di collegamento e di esecuzione di punti del programma, riferiti ad obiettivi macroterritoriali;
venga approvata la nomina di due Vicepresidenti dotati di deleghe per conseguire, in piena responsabilità, obiettivi ed indirizzi loro assegnati dalla Direzione Nazionale:
Il primo Vicepresidente dovrà avere la responsabilità di coordinare e dare impulso alla realizzazione di tutta l’attività interna necessaria alla predisposizione del programma di attività, alla sua realizzazione e al suo aggiornamento;
Il secondo Vicepresidente dovrà avere la responsabilità di promuovere e gestire ogni interlocuzione esterna necessaria al rapporto con altre organizzazioni di rappresentanza delle imprese, con il sindacato dei lavoratori, con il Governo e con il Parlamento. Ha inoltre il compito di comunicare esternamente le scelte di Legacoop al fine di rendere maggiormente visibile l’immagine positiva della cooperazione.

Si propone che tali figure rispondano a precise caratteristiche professionali e che, perciò, i candidati interni ed esterni vengano esaminati dalla Direzione Nazionale alla luce dei precedenti richiami.

 

DOCUMENTO FINALE

Le cooperative aderenti a Legacoop Fvg, riunite nella 11^ Assemblea Congressuale regionale in preparazione del 37° Congresso Nazionale:

– recepiscono il Documento Congressuale di Legacoop Nazionale;
– approvano il Documento regionale e la relazione del Presidente Renzo Marinig;
– apprezzano e fanno propri i contenuti e le proposte emerse nel dibattito, quelle contenute nei contributi integrativi del Collegio dei Revisori dei Conti, di Legacoop Sociali Fvg, di Legacoop Giovani e la raccomandazione presentata da alcuni delegati così come approvata dall’assemblea Congressuale;
– danno mandato ed impegnano la nuova Direzione di Legacoop Fvg a proseguire l’azione politica e sindacale a tutela delle cooperative associate e a supporto del loro sviluppo.

La Regione FVG grazie alla spinta propulsiva dell’attuale Amministrazione Regionale ha saputo recuperare e rafforzare le ragioni della propria specialità con la valorizzazione del territorio, avanzate relazioni istituzionali, l’alta qualità del welfare e forti investimenti nell’innovazione.

In questo contesto, Legacoop FVG ha saputo accreditarsi come interlocutore affidabile e moderno in grado di interpretare adeguatamente i cambiamenti e le evoluzioni economiche e sociali della regione.

La cooperazione di Legacoop Fvg è parte integrante dell’entità socio-economica e politica sopranazionale denominata “Euroregione” ed ha l’opportunità di crescere notevolmente e svolgere un ruolo propulsivo nelle relazioni e sviluppo dei paesi vicini e di sviluppo dell’intero movimento di Legacoop Nazionale.

Nel richiedere ai nuovi dirigenti di Legacoop Nazionale di dare attuazione compiuta della riforma organizzativa già da tempo deliberata e non realizzata nel senso della semplificazione delle strutture di rappresentanza e separazione dei ruoli compresi quelli dei vicepresidenti, di trasparenza sulla contribuzione associativa, l’Assemblea Congressuale del FVG chiede che la Struttura di Legacoop Nazionale valorizzi le eccellenze presenti nel territorio FVG con specifici riconoscimenti delegati sulle problematiche internazionali.

Alla Direzione Regionale, l’Assemblea Congressuale dà mandato di proseguire nell’impegno nel monitoraggio e vigilanza con particolare riferimento all’attuazione delle buone pratiche e dei valori cooperativi, in un rinnovato impegno nel sostegno allo sviluppo delle piccole cooperative, nella promozione della collaborazione fra imprese rivolta a nuovi prodotti, mercati e progetti di filiera utilizzando al meglio le infrastrutture cooperative nel rispetto degli impegni.

Inoltre, la Direzione viene impegnata a mettere in atto iniziative finalizzate alla sperimentazione di nuove forme di governance che possano preparare il prossimo ricambio generazionale dei quadri dirigenti ed iniziative specifiche sullo sviluppo dei fattori di crescita imprenditoriale cooperativa con particolare riferimento alla formazione delle risorse umane ed cultura dell’innovazione sia sul versante interno che sul versante esterno costituito dalla scuola, dall’università, dai centri di innovazione e dei professionisti.

La presenza di adesioni plurime rappresenta una opportunità per perseguire l’unità tra le Centrali Cooperative e per promuovere più compiutamente l’allargamento dell’insediamento cooperativo, di dare risposte ai problemi del territorio, di rinsaldare il patto sociale con la società civile e le istituzioni del FVG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Captcha
Inserisci il codice di controllo, grazie.