CORAGGIO – Una cooperativa con 18 soci torna a far suonare la Bontempi

Teramo, 3 giugno 2016 – Sono gli ‘eredi’ della storica Bontempi, la fabbrica fondata nel 1937 ed operante nella produzione di strumenti e giocattoli musicale, oggi in concordato preventivo. In 18 hanno rilevato un ramo d’azienda e sono ripartiti. È l’ultimo workers buyout nato grazie anche al sostegno di Coopfond, in questo caso a Martinsicuro, in provincia di Teramo.

 

I 18 soci hanno scelto di concentrarsi esclusivamente su giocattoli «sonori» per bambini di alta qualità, grazie alle competenze tecnico-produttive e impianti di alta affidabilità. Per farlo possono contare sugli stampi originali dello storico marchio che fanno loro da scuso, almeno in parte, per la concorrenza cinese e giapponese, molto agguerrita.

 

Insieme hanno versato 132mila euro di capitale sociale e al Fondo mutualistico di Legacoop han chiesto di fare altrettanto. Richiesta accolta durante lo scorso Consiglio di amministrazione di maggio. In campo, a loro favore, arriverà anche CFI. Un sostegno necessario per realizzare un piano di investimenti che in tre anni raggiungerà i 440mila euro in macchinari ed attrezzature.

 

La partita è complessa, oltre che per la concorrenza straniera, per l’altissima stagionalità del prodotto: basti pensare che quasi l’80% delle vendite si concentra negli ultimi mesi dell’anno. Uno squilibrio che rende più complessa la gestione finanziaria di una realtà che comunque conta già 35 addetti e che ora, con il sostegno degli strumenti cooperativi, è pronta a fare tutto il possibile per avviare un percorso di crescita.

L’articolo CORAGGIO – Una cooperativa con 18 soci torna a far suonare la Bontempi sembra essere il primo su Legacoop Rassegna stampa.