Fiducia nel sistema cooperativo che svolge un ruolo strategico per lo sviluppo economico del territorio

“Le cooperative sono imprese e come tali devono stare sul mercato, ma si può restare sul mercato in molti modi, noi lo facciamo prestando attenzione alla responsabilità sociale di impresa”. Ha esordito così Enzo Gasparutti, presidente di Legacoop FVG in occasione dell’evento di Legacoop FVG “Costruiamo Opportunità” che ha visto la presenza di Enzo Risso, direttore Scientifico SWG e del direttore di Legacoop nazionale Giancarlo Ferrari e che ha dato conto su dati aggioanti di bilancio e sulla percezione del sistema cooperativo nell’opinione pubblica.

Sui dati di bilancio è intervenuta Ornella Lorenzoni per rilevare forze e debolezze evidenziando come nel 2014 gli addetti sono cresciuti rispetto all’anno precedente di un+ 3,14% (17mila occupati) e, in un lasso di tempo di 5 anni, la crescita è stata di 2744 dipendenti ma il valore della produzione, se pur segna uno 0,28% nel 2014, rispetto agli anni precedenti, risulta scarso dando evidenza come i margini siano sempre più in calo con una netta e generalizzata contrazione del risultato d’esercizio e minori siano le risorse per investimenti e capitalizzazione.

L’incontro ha fatto il punto anche sulla situazione della cooperazione attraverso i risultati dei sondaggi di SWG sulla percezione del mondo imprenditoriale nell’opinione pubblica proposto da Enzo Risso, direttore Scientifico SWG nel suo intervento su “NEC: Nuova Economia Cooperativa e comunitaria”. Il sondaggio ha fatto emergere che secondo l’opinione pubblica il profilo dell’imprenditore cooperativo è percepito come un soggetto che si occupa degli altri, che ha fiducia negli altri e che rispetta le persone mentre è carente la percezione di innovazione e dinamismo nelle realtà cooperative, inoltre per il 61% dell’opinione pubblica, le imprese che gestiscono spazi di sharing economy dovrebbero essere cooperative. Venendo, invece, al nostro territorio, anche dopo le vicende di Coop Operaie, sempre secondo Risso, il 56% degli italiani residenti in Fvg continua ad avere fiducia nel sistema cooperativo e il 75% crede che le cooperative svolgano un ruolo stretgico per lo sviluppo economico del territorio.

Ha concluso l’incontro il direttore di Legacoop nazionale Giancarlo Ferrari sottolineando come sia necessario il riposizionamento sul mercato e la capacità di affrontare le sfide in qualità di imprenditori cooperatori rafforzando anche la formazione manageriale rispettando i valori del sistema cooperativo. Serve, ha detto, qualità della governace cooperativa. Ferrari ha rilevato inoltre che, per cambiare, per essere protagonista di una nuova fase è necessario anche il ruolo e il supporto dell’associazione, la progettazione verso nuovi mercati e la competizione in diversi settori. “Dobbiamo diventare sempre di più un marchio di qualità, un elemento distintivo delle nostre associate e del loro fare impresa” ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.