Gasparutti: percorso partecipato per individuare nuove linee programmatiche per una cooperazione al servizio del territorio

In vista del congresso previsto per il prossimo mese di marzo, che rinnoverà le cariche sociali, Legacoop Fvg ha avviato dallo scorso 23 novembre, un percorso partecipato articolato in quattro tappe, con l’obiettivo di individuare alcune proposte per dare vita al documento di mandato per la futura presidenza di Legacoop Fvg.

“La volontà è quella di rendere partecipi le cooperative aderenti che interverranno al congresso, per confrontarci su temi chiave per il dibattito congressuale, sul futuro dell’Associazione ma anche sulle prospettive economico-sociali per il Friuli Venezia Giulia” ha precisato il presidente di Legacoop Fvg Enzo Gasparutti.

L’iter partecipativo si è aperto a Udine, nella sede di Legacoop Fvg, con il presidente di Legacoop nazionale Mauro Lusetti e ha affrontato i temi della mission e della governance.

“Si tratta di un appuntamento – ha spiegato Gasparutti – con cui abbiamo voluto entrare nel merito degli aspetti principali della vita dell’associazione, analizzando come le organizzazioni di categoria e più in generale gli organismi intermedi datoriali, si organizzano al servizio dei propri soci, declinando la discussione a livello locale con particolare focus sulla mission di Legacoop”.

Il secondo appuntamento è previsto per il prossimo 10 dicembre con la presenza di Giovanni Monti, presidente di Legacoop Emilia Romagna. Sarà l’occasione per proseguire il dibattito sui temi generali e della governance e per presentare il bilancio sociale di Legacoop FVG.

Il terzo incontro, fissato per il 14 gennaio, riguarderà l’innovazione e i servizi in un’ottica di rinnovamento. Parteciperà all’incontro il direttore nazionale di Legacoop Giancarlo Ferrari che illustrerà il progetto nazionale “Pico 4.0” dedicato alla creazione di sportelli dedicati all’innovazione delle imprese cooperative.

“Gli investimenti nella digitalizzazione e nell’innovazione di prodotto e di processo nella società e nel mercato sono sempre più necessari per essere competitivi, così com’è necessario investire nelle nuove generazioni e nella formazione – ha aggiunto Gasparutti -. L’appuntamento sarà anche un’occasione per proporre e valutare nuovi servizi da offrire alle associate da parte di Legacoop Fvg”.

L’ultimo step del percorso si terrà l’8 febbraio su lavoro, legalità, concorrenza.

“L’intenzione – ha concluso Gasparutti – è quella di monitorare il lavoro in Friuli Venezia Giulia per offrire il contributo di Legacoop Fvg, analizzare strumenti vecchi e nuovi, far conoscere le proposte della cooperazione del territorio ed infine essere attori del valore lavoro che sfida il cambiamento nella società e nell’economia. Un tema particolarmente importante considerando che essere protagonisti nella società del Fvg significa avere capacità di interlocuzione con le istituzioni, con il mondo degli Enti locali e delle altre associazioni datoriali, essere cioè protagonisti nel nostro territorio”.