Green Pass: Alleanza delle Cooperative, dal Governo un passo in avanti, ma è necessario estenderne l’obbligo per tutti i luoghi di lavoro

“La decisione del Governo di estendere l’obbligo del green pass ai lavoratori delle mense scolastiche e universitarie, agli addetti alle pulizie negli istituti scolastici e a tutto il personale delle RSA è un altro passo in avanti per rafforzare la tutela della salute nei luoghi di lavoro ed è in linea con la richiesta, da noi più volte avanzata, di prevedere l’obbligo di vaccinazione per i lavoratori impegnati in attività che li espongono maggiormente al rischio di contagio e di eventuale trasmissione del virus. Adesso, però, è necessario estendere rapidamente l’obbligo del certificato verde per tutti i luoghi di lavoro”.
A dirlo è Mauro Lusetti, Presidente dell’Alleanza delle Cooperative, commentando, anche a nome dei Copresidenti Maurizio Gardini e Giovanni Schiavone, l’approvazione del decreto legge nel consiglio dei Ministri di oggi.
“Per le cooperative, che attribuiscono un valore centrale alle persone -prosegue Lusetti- la tutela della salute dei propri soci, dipendenti e utenti, e più in generale della salute pubblica, è un principio imprescindibile che va difeso e attuato con la maggiore efficacia possibile. Oggi, questo significa prevedere l’estensione in tutti i luoghi di lavoro dell’obbligo del Green Pass, come strumento che consente a tutti di poter svolgere in sicurezza le proprie attività”.
“Se questa scelta, come auspichiamo, verrà rapidamente adottata -conclude Lusetti- riteniamo che sia indispensabile un confronto tra governo e parti sociali sulle modalità operative per la sua realizzazione, individuando soluzioni idonee sul tema dei costi, che non possono essere addossati alle imprese”.