La sicurezza alimentare dei molluschi bivalvi in regione: azioni di controllo e autocontrollo

 Si terrà il prossimo 31 maggio alle 9 a Grado, nell’auditorium Biagio Marin (Via G.Marchesin, 31), il convegno su “La sicurezza alimentare dei molluschi bivalvi in Friuli Venezia Giulia: azioni di controllo e di autocontrollo”.

Si tratta di un incontro per  fare il punto sugli obiettivi raggiunti dalla Regione Fvg sulla sicurezza alimentare dei prodotti, sulla promozione e sul rafforzamento della competitività delle imprese, assieme alla neo costituita associazione temporanea di scopo (Ats) che raggruppa i pescatori e gli acquacoltori di molluschi bivalvi del Fvg.

L’Ats, nata lo scorso novembre con Legacoop Fvg in qualità di capofila, comprende Agci Federazione regionale Fvg, Confcooperative Unione regionale Fvg, Consorzio giuliano maricolture (Cogiumar), Consorzio per la gestione della pesca dei molluschi bivalvi nel compartimento  marittimo  di Monfalcone (Cogemo), cooperativa pescatori San Vito, OP cooperativa pescatori  di Grado, Almar-acquacoltura lagunare marinetta, Produttori  molluschi associati Fvg (Pma), società cooperativa San Martino, Organizzazione di produttori  della pesca di fasolari dell’Alto Adriatico (I Fasolari), Bio-Res Biological researches, Ittiomar.

Un focus particolare sarà dedicato al Centro tecnico informativo (Cti)  ovvero il soggetto attuatore nell’ambito della misura “sicurezza alimentare molluschi bivalvi” del piano di azione del Flag (Fisheries local action group) del Gac FVG (Gruppo di azione costiere) del programma del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp).
Il Cti è l’interfaccia operativa fra le autorità di controllo pubblico in materia di sicurezza alimentare, igiene della nutrizione e polizia veterinaria e gli operatori del settore alimentare (Osa). Dopo i saluti del sindaco di Grado, Dario Raugna, e l’intervento di Roberto Sesso responsabile del progetto Ats/Cti daranno il loro contributo Sergio Cristante del servizio Caccia e Risorse ittiche  della Regione Fvg e Martina Ricci della direzione regionale Salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia del Fvg che relazionerà sull’applicazione della normativa in materia di sicurezza alimentare e le attività sviluppate in Friuli Venezia Giulia.

Seguiranno i contributi dei referenti di Arpa Fvg, Antonella Zanello e Stefano De Martin, che relazioneranno sulle attività dell’Agenzia regionale per l’ambiente in materia di sicurezza alimentare dei molluschi bivalvi. Sul Cti, sul ruolo e le funzioni, interverranno invece Aurelio Zentilin e Walter De Walderstein mentre Gabriella Condera e Monia Cocchi della struttura complessa territoriale Fvg dell’istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie (IzsVe), tratteranno il tema della sorveglianza in sanità pubblica e le attività dell’istituto in termini di controllo ufficiale e autocontrollo.

E’ prevista, nella tarda mattinata, una tavola rotonda moderata da Gaetano Zanutti, coordinatore del progetto Ats, nella quale si confronteranno Francesco Miniussi della direzione centrale Risorse agricole, Forestali e Ittiche del Fvg, Manlio Palei del servizio Sanità pubblica veterinaria della direzione centrale Salute, integrazione sociosanitaria politiche  sociali  e famiglia del Fvg, Salvatore Benvenuti del ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali (Mipaaf) direzione generale della Pesca marittima e acquacoltura e Giovanni Granitto del ministero della Salute direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e nutrizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.