Legacoop > PERUGIA – Start up & cooperazione, alleati per costruire un nuovo sistema economico

Perugia, 8 ottobre 2014 – Contro la crisi iniziata nel 2008 occorre far crescere un “nuovo sistema economico che valorizzi le risorse delle comunità e le competenze delle persone”. È questa la convinzione di fondo che ha guidato ARCS Legacoop Umbria nell’organizzare a Perugia un incontro con i giovani start upper cooperativi umbri. Giovani imprenditori che già sono protagonisti di un nuovo modo di fare economia, che punta sulla collaborazione e sul coinvolgimento dei cittadini.

 

“Crediamo – afferma Andrea Bernardoni di ARCS Legacoop – che per riprendere il sentiero della crescita sia necessario invertire la rotta. Dobbiamo abbandonare il modello di sviluppo andato in crisi nel 2008, fondato sulla finanza, sul debito e sulla crescita illimitata dei consumi ed impegnarci alla costruzione di un nuovo sistema economico che valorizzi le risorse delle comunità e le competenze delle persone. Questi obiettivi sono coerenti con i valori e la storia della cooperazione e rappresentano la sfida per i cooperatori di questo millennio”.

 

“Oggi – prosegue Bernardoni – ci siamo confrontati con giovani innovatori cooperativi che stanno promuovendo la nascita di cooperative di comunità, che hanno rigenerato spazi urbani e rurali abbandonati creando opportunità di lavoro e sviluppo, che sono impegnati nella promozione della sostenibilità ambientale, nell’uso di monete complementari e nella costituzione di una cooperativa di ricercatori. Sono in altre parole l’esempio di chi si impegna in prima persona per uscire dalla crisi con innovazione e creatività”.

 

Esempio emblematico di questo nuovo modo di fare economia che ARCS Legacoop intende promuovere è il caso del Postmodernissimo. Il primo “cinema di comunità” in Italia realizzato grazie all’impegno di quattro ragazzi  che hanno costituito una cooperativa e, puntando sul coinvolgimento dei cittadini, si sono impegnati nella riapertura di un luogo storico per la città di Perugia: il cinema Modernissimo.

 

“Noi nel tessuto civico del centro storico di Perugia – dice Andrea Romizi Sindaco di Perugia – abbiamo diversi esempi di cooperazione che stanno rigenerando interi quartieri, diverse realtà che ci fanno capire che i giovani non vogliono arrendersi e mostrano una capacità di rimettersi in gioco insieme, irrobustendo il nostro tessuto civico. In un momento nel quale capiamo che i modelli al quale eravamo abituati hanno delle pecche è un bell’esempio sentir parlare di queste realtà che oltre a ricercare il profitto si mettono in gioco con questa dignità alla ricerca di un lavoro con la L maiuscola”.