Maggiori sinergie  tra il mondo della cooperazione sociale e Federsanità ANCI FVG al centro di un incontro a Udine

L’avvio di un tavolo comune per approfondire le principali esigenze della popolazione anziana e non autosufficiente in Friuli Venezia Giulia, nonché analizzare l’adeguatezza e la qualità dei servizi erogati è stato al centro di un incontro che si è tenuto a Udine, presso la sede di Federsanità ANCI FVG, un incontro tra i componenti dell’Ufficio di Presidenza dell’associazione e i rappresentanti delle principali organizzazioni delle cooperative della Regione FVG: Legacoopsociali, AGCI Solidarietà e Federsolidarietà-Confcooperative.
In particolare è stata analizzata la situazione del personale infermieristico e assistenziale e la sua formazione, i servizi domiciliari, le azioni per la prevenzione e invecchiamento attivo, la non autosufficienza e le patologie cronico degenerative, tra cui i tumori e le demenze e Alzheimer che costituiscono un grave carico per le persone e le loro famiglie

Nel corso della riunione, coordinata da Giuseppe Napoli, presidente di Federsanità ANCI FVG, i partecipanti hanno, fra l’altro, sottolineato il comune impegno al servizio delle comunità locali e la capillare diffusione sul territorio, nonché la natura “no profit”, il reinvestimento degli utili in attività sociali in favore dei territori, l’impegno e la responsabilità sociale che contraddistingue la loro azione. In tale prospettiva è stata
condivisa la necessità di migliorare i procedimenti di affidamento degli incarichi, anche tramite forme innovative di co-progettazione e co-gestione dei servizi tra Enti pubblici, cooperative e imprese sociali.
Un altro obiettivo condiviso da tutti i presenti è la qualità dei servizi per le persone disabili e l’importanza delle diverse e qualificate figure professionali coinvolte, investite di compiti di cura ed educativi.

Al riguardo Carlo Grilli, assessore alle politiche sociali del Comune di Trieste, rappresentante Federsanità ANCI FVG e ANCI FVG nella Commissione ANCI Welfare (Disabilità), ha richiamato  l’impegno degli Enti locali e dei sistemi sanitario e sociosanitario regionale per le persone con disabilità.

Infine, è stato concordato di procedere, entro breve, ad una riunione operativa estesa anche ad altri soggetti che condividono le medesime finalità, quali i rappresentanti di UNEBA FVG e delle organizzazioni sindacali, recentemente incontrate da Federsanità ANCI FVG.

L’obiettivo è quello di promuovere insieme approfondimenti e azioni di sensibilizzazione presso la popolazione e di fornire contributi utili e “condivisi dal basso” per la Regione per attuare la riforma  sanitaria sul territorio e avviare il percorso per la riforma sociosanitaria, i
Piani sociale e per le Disabilità.

Hanno partecipato all’incontro: per Federsanita’ ANCI FVG Giuseppe Napoli, Marco Terenzi, Denis Caporale, Aldo Pahor, Andrea Marzona,
Giovanni Di Prima, Fabrizia Titon e Tiziana Del Fabbro. Per i rappresentanti della cooperazione: Gian Luigi Bettoli, Cristiana Ceciliot e Luca Spagnol per Legacoopsociali, Luca Fontana, Alessandro Burini, Luca Sibilia e Fabio Fedrigo per Federsolidarieta’-Confcooperative, Giada Pozzetto e Flavio Zaccomer per A.G.C.I Solidarietà.