Trent’anni anni di sport, di benessere e di ricerca per la Polisportiva S.Vito

E’ presente sul territorio da oltre 30 anni, con una filosofia volta a promuovere iniziative per favorire il benessere, la salute, la forma fisica delle persone ed è impegnata in prima linea a sostenere il mondo della ricerca.

Si tratta della Polisportiva S. Vito (nel 1982 associazione sportiva dilettantistica e dal 1998 società cooperativa) che organizza molteplici attività nella piscina comunale di San Vito al Tagliamento offrendo servizi per i giovani, gli anziani, le persone con disabilità e vantando rapporti ormai consolidati con le scuole, con i servizi sanitari e con le istituzioni del territorio.

“Prima della nascita della cooperativa, c’era l’asd nata nel 1982 e denominata San Vito nuoto – spiega il presidente della cooperativa Luciano Schiavo – che ha gestito la piscina fino al 1998, quando viene costituita la polisportiva S. Vito società cooperativa che subentra all’associazione nella gestione della piscina comunale”.

“La cooperativa non opera in forma ludica – precisa Schiavo – ma gestisce l’impianto, provvede ad assumere i dipendenti, sia istruttori con laurea in scienze motorie e fisioterapisti per le attività, sia personale per la gestione dell’impianto. Fra le attività proposte i corsi di ginnastica antalgica e di idrokinesi terapia, istituiti verso la fine degli anni Novanta, con la volontà di dare un servizio legato al benessere delle persone”.

“L’idrokinesi è particolarmente apprezzata – aggiunge il presidente – perché consente di acquisire o riprendere in modo graduale e controllato la mobilità articolare o il tono muscolare tramite esercizi specifici. Non è necessario saper nuotare e le persone vengono seguito da laureati in scienze motorie e fisioterapisti che si avvalgono della consulenza medica di un fisiatra”.

La struttura, ubicata all’interno della cittadella dello sport di San Vito al Tagliamento, prevede 5 vasche, 1 palestra, la reception ed un’ampia zona spogliatoi con 40 punti doccia oltre al solarium esterno.

Accanto all’offerta didattica con i corsi curati dall’Asd con cui la cooperativa collabora (i corsi baby per i piccolissimi da 0 a 3 anni, i corsi pre e post parto, l’acquagym) ci sono le attività di ginnastica posturale e di riequilibrio muscolare proprie della Polisportiva S. Vito. La cooperativa è attenta, inoltre, alla ricerca e da 12 anni collabora con l’associazione tetra-paraplegici del Friuli Venezia Giulia donando gli incassi di due giornate di lavoro per la ricerca, eseguita all’Istituto di Medicina Fisica e Riabilitazione “Gervasutta” di Udine, sulle lesioni del midollo spinale.

“La novità di quest’anno – prosegue Schiavo -, decisa con i soci, è l’acquisto di una strumentazione dedicata alla ricerca”.

In 20 anni, fra risorse proprie e contributi pubblici, gli investimenti immessi nell’attività e nella struttura ammontano a 2 milioni e 300 mila euro e saranno incrementati visto che “è in programma la progettazione per realizzare una nuova vasca polifunzionale da utilizzare tutto l’anno” chiarisce il presidente.

Fra le caratteristiche della Polisportiva S. Vito, che secondo un’indagine del Coni ha registrato il numero più alto di presenze tra le piscine del Friuli con ben 120 mila utenti nel 2002 e che oggi ne conta ben 230 mila, va evidenziata anche una pratica virtuosa rispettosa dell’ambiente.

“Grazie alla collaborazione con l’amministrazione comunale è stato raggiunto un accordo per la cessione del calore della centrale a biogas, ubicata in prossimità della piscina, che ci permette di coprire il fabbisogno energetico per il riscaldamento dell’impianto. In questo modo non c’è solo un risparmio sulle spese energetiche ma anche un’attenzione all’ambiente” conclude Schiavo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.