“Un altro modo per dirlo”, in attesa del secondo webinar organizzato dalle CPO di ACI FVG e Lombardia, in rete la registrazione del primo appuntamento

In attesa del secondo appuntamento dei webinar previsti dal progetto “Un Altro modo per dirlo” va evidenziato che il primo evento è stato certamente un successo per qualità e quantità dei partecipanti a dimostrazione della centralità ed attualità del tema posto. Il Progetto nato dalla collaborazione delle Commissioni Pari Opportunità di ACI Friuli Venezia Giulia e Lombardia, sul tema del linguaggio vedrà la seconda “puntata”  martedì prossimo 15 giugno alle ore 17.30 dal titolo “Leadership e gioco di squadra”, ospite Maurizia Cacciatori considerata una delle più grandi campionesse della pallavolo italiana che centrerà il suo intervento utilizzando la  metafora sportiva per raccontare la vita, la gestione dello stress con le sconfitte e le vittorie cioè l’essere leader.   Del resto il linguaggio è lo strumento tutto e solo umano attraverso il quale entriamo in comunicazione con il mondo, a volte costruendo ponti e a volte erigendo barriere. Per la centralità che riveste nella vita delle persone e l’incidenza nella stessa evoluzione della specie umana, il linguaggio è stato – sin dalle origini – oggetto di riflessione e analisi filosofica. La scelta delle parole, gli effetti che queste hanno nel nostro interlocutore diventano fondamentali per costruire relazioni nutrienti e autentiche. Prima di esprimerci, dovremmo allora essere in grado di domandarci, come ricorda un vecchio detto sufi, se quello che andiamo a dire corrisponde a verità, se è davvero utile in quel momento, e se è gentile. Ed è su questi contenuti che si è svolto il primo appuntamento al quale ha partecipato o tema Vera Gheno, una sociolinguista di alto livello.
Vera Gheno nasce in Ungheria nel 1975. Si laurea e si addottora in Linguistica presso l’Università di Firenze, specializzandosi sulla comunicazione mediata dal computer. Insegna all’Università di Firenze (Laboratorio di italiano scritto), all’Università per Stranieri di Siena (Applicazioni informatiche per le scienze umane) e al Middlebury College, sede di Firenze (Sociolinguistica). Collabora con l’Accademia della Crusca dal 2000. Al momento è membro della redazione di consulenza linguistica e gestisce il profilo Twitter dell’ente.
Per quanti abbiano perso l’evento in diretta è possibile rivederlo
https://fb.watch/5_WbRojI9u/