Itaca presenta il Bilancio di sostenibilità, a Pordenone l’evento per “rendicontare il futuro”

Il bilancio di sostenibilità non è un mero adempimento, ma un’opportunità per accompagnare, trasformare e far evolvere le imprese, facendo crescere la cultura della sostenibilità. Sarà questo il focus dell’evento previsto a Pordenone martedì 26 marzo alle 10.30 nella sede della Cciaa di Pordenone-Udine a Palazzo Montereale Mantica, in corso Vittorio Emanuele II 56, dal titolo “Rendicontare per il futuro. Il bilancio di sostenibilità: esperienze cooperative e nuove sfide per accompagnare il cambiamento”, nel corso del quale sarà presentato il bilancio di sostenibilità della Cooperativa sociale Itaca.

La Direttiva Uu 2022/2464 pubblicata il 16 dicembre 2022, che ha rivisto e modificato la precedente Direttiva Ue 2013/34, relativa all’obbligo di “comunicazioni di informazioni di carattere non finanziario” da parte di aziende di grandi dimensioni, ha stabilito l’obbligatorietà della rendicontazione societaria di sostenibilità, Corporate Sustainability Reporting Directive – Csrd.

La parola chiave della sostenibilità

Benessere delle persone e delle comunità, attenzione costante alla sostenibilità sociale, ambientale ed economica, come anche all’utilizzo efficiente e consapevole delle risorse, risparmio energetico e cultura ambientale nei luoghi di lavoro. Sono le parole chiave che traducono l’impegno nei confronti delle persone e dei territori che il sistema cooperativo regionale che Legacoop Fvg rappresenta, ne è un buon esempio il primo Bilancio di Sostenibilità della Cooperativa sociale Itaca.

In questo solco si inserisce l’evento pordenonese del 26 marzo, promosso da Cciaa Pordenone-Udine, Legacoop Friuli Venezia Giulia e Itaca.

La sostenibilità – sottolinea la presidente di Legacoop Fvg Michela Vogrig è una delle traiettorie che da anni impegna Legacoop FVG: fornire un supporto orientato a creare una cultura che accompagni il cambiamento è oggi quanto mai urgente e non più rinviabile. Dobbiamo impegnarci agendo in modo corresponsabile per affrontare questa transizione, adottare comportamenti e azioni coerenti ed efficaci come un Bilancio di Sostenibilità che non deve essere un mero adempimento ma un volano di sviluppo e di miglioramento continuo”.

Per noi principi e valori sono bussole ideali – sottolinea il presidente di Itaca, Paolo Castagna -, che orientano il nostro essere e il nostro fare da sempre. Crediamo nell’importanza di beni comuni dal valore inestimabile come la qualità delle relazioni, la cura dell’ambiente, l’attenzione al benessere collettivo e alla diffusione della cultura della sostenibilità”.

L’esperienza di Itaca

Il report di sostenibilità misura, infatti, in modo puntuale e tecnicamente rigoroso gli impatti dell’operato della cooperativa Itaca nello svolgimento delle proprie attività sull’ambiente e sul territorio, sulle persone e sul modello di governance, utilizzando gli standard internazionali previsti dalla normativa europea, come definiti dal Global Reporting Initiative.

Tappa fondamentale la conclusione a fine 2023 del percorso relativo all’Obiettivo 5 “Parità di Genere”, uno dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che 193 Paesi membri delle Nazione Unite si sono impegnati a realizzare entro il 2030. Obiettivo raggiunto da Itaca lo scorso 14 dicembre con il rilascio della certificazione di genere UNI PdR 125:2022 da parte dell’ente Uniter.

Il programma della giornata

Il programma del 26 marzo a Palazzo Montereale Mantica di Pordenone prevede alle 10 la registrazione dei partecipanti; alle 10.30 i saluti istituzionali di Michelangelo Agrusti vicepresidente Cciaa Pordenone-Udine e della consigliera Paola De Giorgi delegata dal sindaco di Pordenone Alessandro Ciriani, a seguire l’introduzione di Michela Vogrig presidente Legacoop Fvg.

Dalle 11 gli interventi: Alain Devalle, professore ordinario Università degli Studi di Torino, Scuola di Management ed Economia, “Il bilancio di sostenibilità. Importanza dell’informativa e nuovo quadro normativo di riferimento”; Maurizio Cisi, professore ordinario Università degli Studi di Torino, Scuola di Management ed Economia, “Il bilancio di sostenibilità delle cooperative sociali e il trait d’union con il bilancio d’esercizio e il bilancio sociale”; Paolo Castagna, presidente Cooperativa Itaca, Il Bilancio di sostenibilità della Cooperativa sociale Itaca”; Anna Fasano, presidente di Banca Etica, Il Bilancio come lettura integrata della sostenibilità”; Sabrina Marcuzzo, direttore commerciale del Terzo settore di Intesa Sanpaolo, Sostenibilità e valorizzazione d’impatto”; Renato Cinelli, dottore commercialista Studio Ciganotto Cinelli Salvato Pisani, “Sintesi e prospettive”. Alle 12.30 dibattito e conclusioni.