Legacoop > Fondazione Unipolis racconta il Paese della ‘Grande incertezza’

Milano, 25 febbraio 2014 – Crisi economica, lavoro, disuguaglianze, instabilità politica. “È l’Italia della Grande incertezza”, come sintetizza Ilvo Diamanti, direttore scientifico Demos&Pi, che ha commentato i dati emersi dal Settimo Rapporto che indaga sulla relazione tra “percezione, rappresentazione sociale e mediatica della sicurezza in Italia ed in Europa, realizzato per Fondazione Unipolis da Demos&Pi e Osservatorio di Pavia, presentato il 24 Febbraio a Milano.
“La società italiana – sottolinea Diamanti – è caratterizzata nella percezione dei cittadini dalla perdita dei riferimenti di valore, istituzionali, normativi che fornisce la politica. Rende il clima d’opinione deluso, ma ancor di più: disorientato”. Il 68% degli italiani intervistati si dichiara, infatti, frequentemente preoccupato per l’instabilità politica.
Crisi economica e lavoro restano in cima alle preoccupazioni degli italiani, ben il 73% degli intervistati la considera come emergenza principale, anche come somma dei diversi elementi: la disoccupazione, il 50% ha come paura principale quella di perdere il lavoro, le tasse e il costo della vita. Gli italiani si percepiscono impoveriti. L’85% evidenzia, infatti, l’aumento delle disuguaglianze e quasi il 60% ha come principale paura il futuro dei figli e il 67% considera l’emigrazione all’estero la sola speranza possibile per i giovani.
Si è ridotta viceversa la paura nei confronti degli immigrati. Per il 56% la loro presenza favorisce la nostra apertura e l’80% si dichiara favorevole a concedere la cittadinanza ai figli di stranieri nati in Italia. “È il Paese nel suo insieme, sono i cittadini che non riescono a intravedere il proprio futuro – è evidenziato nella nota di sintesi- considerato meta e approdo sempre più confuso e smarrito, in una nebbia che tutto rende uniforme e impalpabile. Ma, proprio per questo, inafferrabile”.
All’incontro sono intervenuti inoltre Antonio Nizzoli, direttore Osservatorio di Pavia, Fabio Bordignon, responsabile ricerca Demos&Pi, Don Virginio Colmegna, presidente Fondazione Casa della carità, Marco Granelli, assessore alla Sicurezza e coesione sociale di Milano, Pierluigi Stefanini, presidente Gruppo Unipol e Fondazione Unipolis. Ha coordinato Luca Sofri, direttore de Il Post.

 

Il Rapporto è scaricabile integralmente su: fondazioneunipolis.org; demos.it; osservatorio.it